fbpx

Inverno, ecco le spezie per coccolarsi in cucina

Inverno, ecco le spezie per coccolarsi in cucina
3 Gennaio 2019 Antonia Cosentino

Se c’è una stagione in cui si resta più volentieri a casa è l’inverno. E buona parte di quel tempo si può spendere in cucina, a inventare nuove ricette o riproporre classici di questa stagione. In ogni caso l’armadietto delle spezie e degli aromi è in questo periodo dell’anno ricco di risorse che possono cambiare l’anima di un piatto anche con appena un pizzico.

Il nostro inverno ha il profumo della cannella e del ginepro, il sapore inconfondibile dello zenzero e dei chiodi di garofano e l’aroma della noce moscata e della curcuma.

Sei magiche alleate per la fantasia ai fornelli e anche per la salute, in una stagione in cui siamo più sottoposti a raffreddori e influenze e la scelta degli alimenti può contribuire al miglioramento delle nostre difese immunitarie.

Lo zenzero, per esempio, non può mancare mai. Ha proprietà antinfiammatorie naturali e digestive. Oltre a essere perfetto per una tisana, il suo sapore fresco e quasi piccane, lo rende ottimo per i prodotti da forno, ma anche per le marinature di carne e di pesce. Tritato dà un tocco di fresco alle verdure saltate. Noi lo abbiamo usato per preparare un classico natalizio, i Biscotti allo zenzero, una merenda ideale per tutto l’inverno insieme a una tazza di té o una spremuta d’arancia.

Ricca di antiossidanti è, invece, la curcuma. Una spezia molto versatile, che può essere abbinata a qualsiasi piatto per insaporirlo, sia a base di verdure che di carne. Il suo principio attivo è liposolubile, quindi è meglio aggiungerla all’inizio del processo di cottura se si preparano zuppe e stufati, così da poter godere al massimo dei suoi benefici. È deliziosa su legumi, verdure e cereali, ma anche per una buona tisana.

La noce moscata, con il suo sapore tenue, è ideale per le preparazioni dolci, dalle torte ai biscotti e alle creme, ma è perfetta anche in aggiunta a zuppe, stufati e verdure saltate. Il nostro consiglio è di grattugiarla al momento perché è così che mantiene al meglio tutto l’aroma. Aggiungetene mezzo cucchiaino ad una torta al cioccolato come la nostra e sentirete che tono acquisterà.

I chiodi di garofano hanno, invece, un sapore intenso e potente. Sono famosi per essere la spezia principale del vin brulè, ma sono anche il segreto per una torta di mele unica. Si possono utilizzare interi nei piatti di riso e di carne, o per preparare soffritti e brodi dal gusto intenso. Hanno una potente azione digestiva, tonificante e antisettica, sono utili contro mal di testa, mal di denti e spossatezza.

Le bacche di ginepro, con il loro sapore acidulo sono un buon alleato per smorzare i toni forti delle pietanze come la selvaggina e i crauti. Si usano molto anche per ricette a base di patate e per il pesce al cartoccio. Sono ricchi di sostanze espettoranti e antisettiche, contrastano la tosse e favoriscono la digestione.

La cannella, ultima non di certo per importanza, ha come lo zenzero proprietà antiossidanti ed è utile per combattere raffreddore e influenza e favorisce la digestione e la naturale regolamentazione del livello di zucchero nel sangue. Si usa in infinite varianti di dolci, ma può essere un tocco di dolcezza in molte ricette salate.

Prendetevi qualche giorno di pausa dopo le abbuffate di Natale e Capodanno e poi rimettetevi a sperimentare in cucina. Con tutti questi odori e profumi, le idee non tarderanno ad arrivare!

Le nostre certificazioni