Inverno, spezie e ricette per cimentarvi ai fornelli

Inverno, spezie e ricette per cimentarvi ai fornelli
20 Dicembre 2019 Daniela Moscato
inverno-blog

Cannella e ginepro, zenzero e chiodi di garofano, noce moscata e curcuma sono le spezie che vi suggeriamo di rendere protagoniste delle vostre preparazioni in inverno, la stagione fredda in cui il cibo è una coccola importante quanto una coperta.

La cannella è un tocco di dolcezza ideale per tanti dessert: torte, biscotti, frutta, caramelle e creme. Si mette nello strudel, nella torta di mele, nel banana bread, nel crumble di mele, nella pastiera napoletana, crostata di ricotta, porridge. Noi l’abbiamo messa nei nostri Mug Cake alla zucca.

Anche nelle ricette salate, però, la cannella trova una sua dimensione come insaporitore di brodo di pesce o carne, nel risotto e nei piatti agrodolci. Soprattutto nella cucina orientale è facile trovare una nota di cannella nei piatti di carne o nelle salse salate, anche perché è una delle spezie utilizzate per il curry.

Le bacche di ginepro hanno un caratteristico sapore acre o acidulo che ne fa un ottimo sostituto del pepe e rende questa una spezia molto ricercata per insaporire ricette vegetariane e vegane. Si mette nel vin brulè, ricetta tipica di questo periodo dell’anno, ma anche nelle zuppe di legumi, negli arrosti, nell’agnello arrosto con patate, nel petto d’anatra e nei crauti alla tirolese. È l’ideale, infatti, per smorzare i toni forti delle pietanze come la selvaggina e i crauti, ma stanno benissimo anche con patate e pesce al cartoccio.

Lo zenzero non può mancare mai nelle dispense d’inverno. Oltre ad essere un alleato contro i mali di stagione, si sposa perfettamente con dolce e salato. È famoso lo zenzero candito, le tisane allo zenzero, i biscotti al pan di zenzero. Si aggiunge nelle torte di mele, nelle confetture, nei dolci al cioccolato.

Ma si mette anche nel pollo alle mandorle e al curry, nel cous cous alle verdure, nelle tartare, nelle zuppe di noodles e gli spaghetti di soia. È l’ideale per un’acqua aromatizzata con cui accompagnare i pasti.

I chiodi di garofano hanno un sapore intenso e potente. Sono la spezia che dà vigore al vin brulè, ma stanno benissimo anche nelle pere al vino rosso, nella coda alla vaccinara, nel brasato al barolo, nella zuppa di lenticchie, nel bollito e nella trippa alla milanese. Sono anche il segreto per una torta di mele unica.

La noce moscata ha un sapore tenue, ideale per le preparazioni dolci, dalle torte ai biscotti e alle creme, ma è perfetta anche in aggiunta a zuppe, stufati e verdure saltate. È indispensabile per una buona besciamella, ma sta benissimo anche in una vellutata di zucca, nei finocchi e nei cavolfiori gratinati, nelle crocchette di patate e nel purè.

La curcuma è molto versatile: si può aggiungere a moltissime preparazioni di verdure e di carne per insaporirle. Zuppe di legumi, verdure e cereali sono il piatto in cui si esalta di più, soprattutto se aggiunta all’inizio della cottura. Si mette nel pollo al curry, nel golden milk, nella pasta fredda, nel pollo tandoori. Si sposa bene con patate, riso e vellutate di verdura.

Vi abbiamo dato abbastanza idee per cimentarvi ai fornelli nei giorni di freddo? E voi, cosa ci suggerite?

Le nostre certificazioni